---

Partnerships

Unimore ha sviluppato una solida strategia internazionale basata su programmi di scambio e cooperazione per incoraggiare gli studenti a interagire attivamente con una realtà sempre più globalizzata.

Con oltre 1.000 studenti in mobilità ogni anno, sia in entrata che in uscita, e una politica per la ricerca a livello  internazionale sempre più strutturata e con partner dislocati in tutti i continenti, Unimore può vantare oltre 250 convenzioni di collaborazione con importanti enti stranieri, sia pubblici che privati.

Sviluppare un Nuovo Accordo di Collaborazione

L'Università di Modena e Reggio Emilia stipula protocolli di collaborazione culturale e scientifico-tecnologica con Università straniere al fine di intensificare i rapporti di ricerca e didattica. Se la vostra istituzione desidera sviluppare un nuovo accordo con Unimore non esitate a contattare l’Ufficio Relazioni Internazionali e Mobilità Studentesca, tenendo conto che occorre utilizzare i seguenti formati approvati ufficialmente dagli Organi Accademici:

Al link seguente è possibile consultare il database ufficiale delle partnership formalizzate con istituzioni stranieri tramite accordi di collaborazione riguardanti ricerca, didattica e mobilità di studenti, docenti, ricercatori e personale amministrativo:

LISTA UFFICIALE DELLE PARTNERSHIP INTERNAZIONALI DI UNIMORE

Doppi Titoli

Il doppio titolo (double degree) costituisce un corso di studio "integrato". Il programma integrato di studio prevede un curriculum progettato in comune tra due università e regolato in uno specifico accordo negoziale. Gli studenti che vi aderiscano liberamente svolgono periodi di studio di durata e contenuti definiti, alternati nelle due istituzioni accademiche. Al termine dei corsi e dopo le eventuali prove finali congiunte essi conseguono i titoli nazionali finali delle due istituzioni.

Un doppio titolo ha sempre alle spalle un accordo di collaborazione tra le università coinvolte ed un curriculum studiorum integrato che definisce i periodi di studio da svolgere separatamente nei diversi atenei. Se il vostro Ateneo è interessato allo sviluppo di un doppio titolo con Unimore non esitate a contattare l’Ufficio Relazioni Internazionali e Mobilità Studentesca: relint@unimore.it.

Elenco di Doppi Titoli tra Unimore ed Atenei stranieri

Bozza di Accordo di Doppio Titolo

Dottorato Europeo

Il dottorato europeo prevede  il rilascio del titolo di Dottore europeo  per tutti i dottorandi per i quali sia presentata una espressa richiesta da parte del competente Consiglio di una Scuola di Dottorato dell’ Ateneo che abbia in essere un accordo in tal senso con una Università europea, subordinatamente all'effettivo soddisfacimento delle quattro condizioni previste dall’art. 25 del Regolamento delle Scuole di dottorato di ricerca, da adeguare ai seguenti quattro requisiti indicati in materia dalla Confederazione delle Conferenze dei Rettori dellUnione europea (ora EUA):

  • la discussione della tesi di dottorato sarà accordata se almeno due professori provenienti da due Università di due Paesi europei diversi da quello in cui la tesi di dottorato sarà difesa, hanno dato il loro giudizio circa il manoscritto;
  • almeno uno dei membri della giuria deve provenire da un'Università di un Paese europeo diverso da quello in cui la tesi di dottorato sarà difesa;
  • parte della difesa deve avvenire in una lingua ufficiale europea  diversa da quella/e del Paese in cui la tesi di dottorato sarà difesa;
  • ai fini della tesi di dottorato, è necessario aver trascorso un periodo di ricerca di almeno un trimestre in un altro Paese europeo.

Sia gli Accordi Quadro che gli Accordi Specifici (riguardanti il singolo dottorando) che devono essere siglati con istituzioni straniere per certificare il Dottorato Europeo devono essere sviluppati utilizzando i seguenti formati:

Dottorato in Cotutela

La cotutela di tesi è una modalità di svolgimento del dottorato di ricerca, che comporta l'iscrizione del candidato in due università di due Paesi diversi e il rilascio di un titolo di studio riconosciuto da entrambi gli Stati. Il dottorando in cotutela è seguito da due relatori di tesi o tutor, uno per ciascun ateneo, e soggiorna alternativamente nelle due istituzioni di appartenenza; la discussione si svolge di fronte a una commissione paritetica di docenti di entrambi i Paesi (almeno due per parte); il diploma può essere unico o doppio, ma in ogni caso deve menzionare l'esistenza della cotutela. Per poter chiedere l'ammissione al regime di cotutela, bisogna essere già iscritti in un corso di dottorato.

La competenza in merito alla stipula degli accordi di cotutela è dell’Ufficio Dottorati di Ricerca - Esami di Stato.